Investire in Madagascar, consigli utili – 9

Vittorio Conte, da oltre dieci anni in Madagascar, autore di vari libri, tra cui “Vivere felici in Madagascar con 500 euro al mese o creare un’attività con pochi soldi”, oltreché gestore del portale www.italiamadagascar.info , si occupa di assistenza legale e finanzaria. I suoi clienti sono in primis italiani che aspirano a trasferirsi nell’Isola rossa, come pensionati o imprenditori. Qui risponderà a una nostra domanda in sintesi, ma può fornire gratis ulteriori dettagli via e-mail, italiamadagascar@gmail.com , o Skype, azmadagascar , o Whatsapp: 00393500342209.

Quali settori economici consiglierebbe a un italiano deciso ad avviare in loco una piccola impresa?

«In primo luogo un piccolo ristorante o una pizzeria tipica italiana – molto apprezzate in ogni città malgascia – ma anche una gelateria o un bar. Specie nella Capitale, ci si può orientare su una piccola rivendita di moto, con annesse riparazioni: il relativo mercato è in forte crescita. Con un investimento maggiore, si può pensare al medesimo business, ma per le auto. Posso poi consigliare un cyber café (in particolare ad Antananarivo), o un’attività d’import-export. Vedo bene l’importazione di alimenti italiani – specie olio d’oliva e pasta – o di friperie (gli indumenti usati), in balle da 50 chili o più. Chi cerca la semplicità, può acquistare una vettura per il noleggio, oppure un minibus per trasporti di linea».

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...