Giugno patriottico in Madagascar

Poiché in Madagascar il 26 giugno si celebra la Festività della Proclamazione dell’Indipendenza del 1960, questo mese – presso cittadini e Istituzioni – si è affermato come quello da dedicare al patriottismo. Un’iniziativa dell’Ambasciata della Repubblica del Madagascar in Italia punta, in questi giorni, a celebrare l’identità nazionale: s’invitano i malgasci della diaspora a inviare, entro il 18, video e altri materiali che esaltino il talento malgascio, e con esso la patria. L’indirizzo di riferimento è ambamad@gmail.com . Con l’esaltazione dell’orgoglio patrio, tornano a dibattersi anche vicende storiche: a cominciare dalla Rivolta del 1947 – che viene peraltro celebrata dalla Festività del 29 marzo – e dal controverso numero di vittime provocate dalla conseguente repressione – rectius: massacro – della Francia.

Un tragico balletto sul numero dei morti, di cui è giusto riferire. La cifra iniziale annunciata dalle Autorità francesi era pari a 89mila, dato confermato anche da un importante saggio dell’epoca. Un numero che poi oltralpe si cercò di ridurre, per minimizzare le responsabilità dell’Autorità coloniale. E si scese dapprima a 40mila, e poi a 11mila. E mentre gli storici anticolonialisti stimano cifre che giungono sino a 200mila, il dato che emerge come più realistico è quello annunciato inizialmente, comprensivo tuttavia di 25mila vittime di malnutrizione e malattie.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...