Anche il Madagascar avrà il suo “colosseo”

In Madagascar infuriano le polemiche per la costruzione di un anfiteatro, ironicamente ribattezzato “Colosseo” – Kianja masoandro, in malgascio – per la somiglianza col monumento romano. Le critiche derivano sostanzialmente dalla location scelta. La costruzione – che dovrebbe essere inaugurata prima del 26 giugno, Festa nazionale – si trova nel parco dello storico Palazzo della regina ad Antananarivo. Ci riferiamo al Rova di Manjakamiadana, o Anatirova, sulla collina di Analamanga: un luogo storico, e sacro per le tradizioni locali. E poi non lontano si trova anche la chiesa inaugurata dalla regina Rasoherina. Per la titolare del Ministero della Comunicazione e della cultura, Lalatiana Rakotondrazafy, l’arena dovrebbe «ospitare spettacoli, per affrontare la storia del nostro Paese in modo educativo, popolare e culturale».

Il teatro fa parte di un programma di costruzioni, con cui il presidente Andry Rajoelina intende celebrare il 60esimo anniversario dell’Indipendenza. L’opposizione ha parlato di «sacrilegio»: «Hanno massacrato sistematicamente un luogo sacro, un simbolo storico, all’interno del recinto del Palazzo Manjakamiadana. Da quanto tempo esistono i colossei nella cultura malgascia?». Sui social è partita una petizione per chiedere la sospensione dei lavori, e anche l’United nations educational scientific and cultural organization (Unesco) ha manifestato perplessità.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...