Mega celebrazioni per il 60° in sospeso, il popolo spera

Il 26 giugno il Madagascar celebra la Festa nazionale, che ricorda il ritorno all’indipendenza nel 1960. Trattandosi del sessantesimo anniversario, erano previste grandiose manifestazioni, che avrebbero dovuto avere inizio il 4 aprile. A causa però della pandemia, le attività sono state sospese, e ogni decisione sarà presa sulla base dell’evoluzione della situazione sanitaria. Tuttavia il popolo, tenendo conto del ritmo adagio di crescita dei contagi, spera che la Festa possa comunque celebrarsi in grande stile. E tuttavia non è secondario l’aspetto finanziario della questione, giacchè tutti i fondi destinativi sono stati dirottati sul fronte della pandemia.

Approfittiamo della ricorrenza per riportare qualche nozione sulla bandiera nazionale, che fu adottata il 26 giugno 1960, pur essendo stata presentata nell’ottobre 1958. Su Wikipedia si legge quanto segue, riguardo al significato dei colori del drapeau: «Rosso e bianco erano i colori del Regno del Madagascar, che soccombette ai francesi nel 1896. Erano usati nella bandiera dell’ultimo monarca di Merina, la regina Ranavalona III. Tali colori potrebbero indicare le origini etniche del popolo malgascio nel Sud-est asiatico, e sono comuni alla bandiera indonesiana. Il verde era il colore degli Hova, un’importante classe di contadini, che ebbe una parte rilevante nelle agitazioni anti-francesi e nel movimento indipendentista».

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...