Ranking Libertà di stampa, Madagascar stabile al 54° posto

E’ uscita la Classifica 2020 di Reporters sans frontières sulla Libertà di stampa. Il Madagascar fa registrare all’incirca lo stesso punteggio del 2019: si conferma al 54° posto. Sul podio dei “buoni”, Norvegia, Finlandia e Danimarca, mentre al fondo, Corea del Nord, Turkmenistan ed Eritrea. L’Italia in lieve risalita, 41°. Torniamo al Madagascar. Secondo alcuni analisti, gli sforzi fatti nel settore sarebbero insufficienti, mentre il ranking non tiene conto degli eventi degli ultimi mesi, che avrebbero potuto peggiorare la posizione finale: la detenzione di una giornalista, e il sabotaggio di un canale televisivo.

Segue l’incipit del rapporto sull’Isola rossa. «La precarietà dei giornalisti e dei media, in Madagascar, li rende particolarmente vulnerabili alle pressioni degli uomini d’affari e dei politici che possiedono numerosi organi di stampa. Le Elezioni presidenziali – vinte alla fine del 2018 dall’ex leader, nella fase di Transizione, Andry Rajoelina – hanno confermato la fortissima politicizzazione dei media locali e in particolare della stampa scritta. Quasi tutte le testate si sono schierate con l’uno o l’altro dei principali candidati, cosicché l’accesso a informazioni neutre e indipendenti è risultato fortemente limitato. Alcuni editori sono stati in seguito nominati al Governo. Alcuni eventi ufficiali sono riservati ai media e ai giornalisti vicini all’Esecutivo».

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...