Madagascar, numeri dell’economia e cancellazione del debito – 2

(Prosegue). La voce principale riguarda gli oltre 165 milioni di dollari della linea di credito Extended credit facility (Ecf): lo strumento del Fondo monetario internazionale (Fmi) per garantire supporto finanziario ai Paesi a basso reddito. Insieme ad altri capitoli di entrata, sono in corso di negoziato gli oltre 11 milioni di dollari provenienti dall’Unione europea, per il sostegno di scuola e sanità. Il Dicastero dell’Economia, consapevole degli elevati livelli di corruzione, rassicura che i fondi usati nel periodo di crisi saranno controllati non solo dagli organi governativi preposti, ma anche dai partner finanziari. Un’altra buona notizia riguarda il debito estero.

Il Consiglio di amministrazione dell’Fmi ne ha approvato la riduzione immediata per 19 Paesi africani – compreso il Madagascar – per l’esigenza di affrontare l’emergenza sanitaria. Secondo la Finanziaria malgascia 2020, l’importo del servizio del debito è pari a 114 milioni di dollari. Secondo Kristalina Georgieva, direttrice generale dell’Fmi, la misura «consentirà di riservare un maggior ammontare – delle loro scarse risorse finanziarie – alle cure mediche e alle altre attività di soccorso per salvare vite umane». I Paesi più ricchi potranno effettuare versamenti in un fondo fiduciario, e l’ammontare – sino a un massimo di mezzo miliardo di dollari – sarà indirizzato alla riduzione del debito.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...