Pandemia e pieni poteri, i pouvoirs spéciaux del presidente

Se anche in Madagascar la lotta al coronavirus è una causa comune, che unisce tutte le forze politiche, lo stesso non può dirsi dell’interpretazione della nota legge numero 91-011 del 18 luglio 1991. La normativa che regolamenta le varie situazioni eccezionali – come la legge marziale, o la situazione d’urgenza (nel nostro caso sanitaria) in cui ci troviamo – è stata applicata il 21 marzo. Vi si dispone che «l’annuncio di uno stato di emergenza conferisce al presidente della repubblica dei poteri eccezionali speciali per le circostanze per le quali è stato proclamato, e mette a sua disposizione tutti i mezzi civili e militari che possono essere utilizzati a tale scopo».

In particolare, giuristi e politici hanno criticato la limitazioni alla libertà di stampa e il diritto di requisizione delle stazioni televisive e radiofoniche. La legge infatti, oltre a ribadire il droit de réquisition, dispone che il capo dello stato è dotato del potere regolamentare per «prendere tutte le misure per garantire il controllo della stampa, delle pubblicazioni e delle trasmissioni di ogni tipo e vietare quelle che potrebbero disturbare l’ordine pubblico o mettere in pericolo l’unità nazionale». Si è così criticato l’imposizione, a tutte le stazioni televisive e radiofoniche, dell’obbligo di «trasmettere per intero e in tempo reale i programmi speciali e le» direttive «delle autorità pubbliche».

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...