Madagascar e covid-2019, tutte le novità – 2

(Prosegue). Senza considerare le varie norme per evitare speculazioni ed accaparramenti: ad esempio si vieta l’acquisto, per alcuni prodotti di prima necessità, di oltre due unità del bene. La Regione di Boeny ha poi disposto la chiusura dei propri confini, consentendo l’entrata e l’uscita dal proprio territorio, solo a ristrette categorie di veicoli. Intanto si sono registrati incidenti a Toamasina, come noto sottoposta, dal Governo centrale, a una vera e propria misura d’isolamento. I tiratori di risciò (i caratteristici pousse-pousse o cyclo-pousse) hanno espresso tutto il loro disappunto per il divieto di guidare, e quindi lavorare, nella città del Grand port.

Hanno dunque bruciato pneumatici e creato blocchi stradali, mentre alcuni cercavano di assaltare negozi. Per disperderli e dissuaderli, la Polizia è dovuta intervenire coi gas lacrimogeni. Sul fronte degli stranieri, le varie Ambasciate cercano ancora di organizzare voli di evacuazione, mentre le Autorità malgasce hanno stabilito che chi rimane bloccato nella Grande isola può continuare a prorogare il visto di soggiorno – a costo zero – oltre i canonici 90 giorni. Novità anche sul fronte della fitoterapia: una organizzazione non governativa sta distribuendo spirulina ai detenuti, per rafforzarne il sistema immunitario, mentre specialisti locali raccomandano – a questo fine – anche il consumo di moringa.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...