Sud del Madagascar, si aggrava la carestia

La carestia – la kere in malgascio – continua a martoriare il Sud del Paese. In molti villaggi della regione di Androy si registrano casi di malnutrizione infantile, mentre gran parte del bestiame, specie zebù e capre, è decimato da sete e fame. E ciò per via della grave siccità che da ottobre sta affliggendo l’intera area. «Tutti i Distretti e i Comuni della regione di Androy sono colpiti dalla siccità e non hanno nemmeno una goccia di pioggia», secondo un funzionario della Gendarmerie nationale malgache. In particolare, ha colpito l’opinione pubblica nazionale la drammatica testimonianza di un gendarme di Bekily, riportata dalla testata online “madagascar-tribune.com”.

«Tutti i nostri raccolti vengono annientati a causa della mancanza di pioggia. Ci sono state precipitazioni da ieri lunedì, ma non ci aspettiamo alcun raccolto poiché la siccità ha seccato tutte le piante. I bambini piccoli soffrono di malnutrizione e implorano le persone. Così, la maggior parte della popolazione mangia solo due volte al giorno, al mattino e alla sera. I bambini sono stanchi e molto magri, con la pancia gonfia». Diversi bambini e donne in gravidanza soffrono di malnutrizione acuta o cronica, così la popolazione fa appello allo Stato. I residenti sono costretti a vendere il bestiame a prezzi bassi per acquistare cibo: uno zebù castrato vale da 500mila ariary a 600, anziché un milione.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...