La Grande Île ha un nuovo Governo

In Madagascar è nato un Governo, sempre guidato dal premier Christian Ntsay. Il presidente della Repubblica Andry Rajoelina lo aveva annunciato all’inizio dell’attuale mandato: dopo un anno di governo avrebbe valutato il lavoro dei vari membri dell’Esecutivo, e compiuto un rimpasto. L’esito di quest’operazione è stato il seguente: si registrano 10 nuove entrate, 14 conferme e sei addii (o bruschi licenziamenti). Poi ci sono alcuni casi a parte: in primo luogo, l’ex ministro degli Affari esteri Naina Andriantsitohaina, dopo una battaglia all’ultimo voto, è riuscito a insediarsi come sindaco di Antananarivo. Né va dimenticato il caso dell’ex titolare dell’Energia, dell’acqua e degli idrocarburi, promosso come nuovo direttore generale della compagnia elettrica Jirama (Jiro sy rano malagasy).

Seguono i nomi dei ministri costretti a fare i bagagli, nelle scorse ore. Si tratta del titolare della Pubblica sicurezza, il poliziotto Roger Rafanomezantsoa, e del ministro della Giustizia, Jacques Randrianasolo. Abbandona l’incarico anche il ministro dell’Istruzione nazionale e dell’istruzione tecnica e professionale, Marie Thérèse Volahaingo, e lo stesso fa il ministro della Sanità pubblica, Julio Rakotonirina. Sono fuori anche il ministro dell’Istruzione superiore e della ricerca scientifica, Blanche Nirina Richard, e il Ministro dell’Ambiente e dello sviluppo sostenibile, Alexandre Georget.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...