Niente lemuri, niente foresta

Nei giorni scorsi il quotidiano “Il Sole 24 ore”, con un articolo a firma di Guido Minciotti, è tornato sulla crisi ambientale ed ecologica del Madagascar. In particolare, si punta il dito sia sulla grave deforestazione – e la minaccia alla biodiversità – sia sul pericolo di estinzione gravante su varie specie animali locali, in primis i simpatici lemuri. Tuttavia il pezzo in questione – basato su un rapporto del “Nature climate change” – segnala un aspetto forse in passato trascurato. Sì perché non c’è solo l’estinzione della foresta che minaccia i lemuri, ma vale anche il contrario: e ciò grazie al ruolo essenziale di questi animali come dispersori di semi. Segue l’inizio del pezzo suindicato.

 

«L’estinzione dei lemuri minaccia la foresta del Madagascar. I cambiamenti climatici e la deforestazione potrebbero decimare l’habitat della foresta pluviale del Madagascar entro il 2070, con il contributo involontario dei lemuri. Sono le previsioni di uno studio pubblicato su Nature Climate Change, che identifica una delle aree forestali su cui dovrebbe essere mirata in modo prioritario la protezione e la conservazione della biodiversità. […]. In particolare, due specie di lemuri arruffati sono ora in grave pericolo di estinzione e questi animali svolgono un ruolo centrale nella dispersione dei semi di numerose specie vegetali che forniscono cibo e riparo ad altri animali».

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...